Liporiduzione

Fosfatidilcolina: costituente delle membrane delle cellule,dagli anni ’70 impiegata nel trattamento delle dislipidemie e dell’aterosclerosi per le sue caratteristiche ”fluidificanti i grassi” e “lipolitiche”.

In ambito estetico viene proposto il trattamento delle “adiposità localizzate” mediante sostanze iniettate nel tessuto adiposo, la cui componente principale è proprio la fosfatidilcolina, capace di emulsionare i grassi presenti nelle cellule.
Diversi studi hanno dimostrato che la molecola è capace di ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue, nonché di aumentare la lipolisi dei tessuti.
E’ una molecola già presente nel nostro organismo,per cui totalmente bio-compatibile e non necessita di test preliminari e allergologici.


SEDI del corpo che si possono trattare con tale metodica:

  • l’addome superiore ed inferiore

  • i fianchi

  • le cosce(regione trocanterica, interno cosce, interno ginocchia)

  • il doppio mento

  • le pieghe dorsali

  • i lipomi

  • la ginecomastia a componente adiposa

 

La tecnica LIPODISSOLVE è senza rischi vascolari e danni per la cute e non lascia cicatrici.
Il principio attivo viene iniettato con sottili aghi nelle aree di accumulo adiposo e nei distretti interessati da ritenzione idrica,con progressivo svuotamento delle cellule adipose e riduzione della componente acquosa extracellulare.
Risultati già dopo 3-4 sedute per singola zona da correggere.