elia, piera, elia piera, piera elia, flebologia, linfologia, estetica, medicina, biorivitalizzazione, mesoterapia, filler, liporiduzione, torino, milano

a Dr.ssa Piera Elia è nata a Torino di origini emiliane, di cui conserva la proverbiale cordialità. Vive nel cuore della città sabauda insieme alla sua famiglia. Laureata nel 1993 presso l’Università di Medicina e Chirurgia di Torino, ha maturato la sua esperienza medica nei campi della FLEBOLOGIA con la Societè Francaise de Phlebologie, della LINFOLOGIA presso l’Hopital Cognac Jay di Parigi (Prof.Cluzan) e della MEDICINA ESTETICA con le Scuole di Perfezionamento Post-Universitario Agorà di Milano e Valet di Bologna. Attualmente aiuto del Dr.Ugo Dominici, responsabile del Servizio di Flebologia della Clinica Fornaca di Sessant a Torino. Aiuto,in ambito privato, del Prof.Stefano Bruschi, Direttore della Specialità di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva di Torino. Membro del gruppo di Ricerca delle Malattie Rare, per l’approvazione da parte della Regione Piemonte dell’inserimento in tale gruppo delle Malattie Linfatiche. La Dr.ssa Piera Elia si impegna da quasi vent’anni, con dedizione e professionalità alla diagnosi e terapia delle patologie vascolari e linfatiche degli arti inferiori e della valorizzazione dell’immagine corporea mediante tecniche all’avanguardia e apparecchiature di ultima generazione. A tale scopo si avvale di validi collaboratori al fine di soddisfare a 360° le esigenze di ogni singolo paziente. Presso il suo studio di via Sacchi è possibile prenotare la consulenza di: CHIRURGIA GENERALE - CHIRURGIA LAPAROSCOPICA - PROCTOLOGIA: Dr. Michelangelo Sommo CHIRURGIA PLASTICA E RICOSTRUTTIVA: Dr.Massimo Amisano, Dr.Alberto Riboldi SEDUTE LASER: EPILAZIONE-MACCHIE-ANGIOMI SEDUTE DI FISIOTERAPIA - LINFODRENAGGIO MANUALE -ULTRASUONI RADIOFREQUENZA- VEICOLAZIONE TRANSDERMICA Vengono tenuti corsi-quale referente per il Piemonte - per la divulgazione dell’impiego della Fosfatidilcolina nella Liporiduzione non chirurgica; Stages sull’impiego di nuovi peelings chimici e di nuovi fillers, con l’intervento di diverse case farmaceutiche; Serate culturali con l’intervento di psicologi, naturopati, medici ayurvedici, letterati; Serate dedicate al “bello”, nel senso più ampio del termine,mediante mostre di artisti poliedrici.